Giovanni Cantarini

Universität Basel, Musikwissenschaftliches Seminar

Durata del progetto:

2013

Relatore/i - Relatrice/i:

Matteo Nanni

Progetto:

“Uom ch’osa di veder”

Intertestualità retoriche nell’opera di Paolo da Firenze

Dagli estremi biografici di Dominus Paulus Abbas de Florentia (1355-1436) e dalle sue non troppo scarse tracce documentarie - grazie alla posizione di abate benedettino a San Martino al Pino e di Rettore presso l’Ospitale dell’Orbatello - si intravede una carriera influente non solo per l’output musicale, ma anche per le relazioni con gli establishments culturali più in vista di Firenze. La sua opera lascia intravedere un’affinità forse anche a livello di committenza, non solo con Landini e Bartolino citati nel “Paradiso degli Alberti”, ma anche con gli esponenti letterari e artistici del gotico-flamboyant. Il presente studio dottorale si pone come obiettivo l’analisi comparata di testi e musiche nella loro interrelazione metrico-retorica, illuminata dalla ricostruzione del contesto culturale cittadino, soffermandosi sia sul dato storico-artistico (rilevante sia per la comprensione delle miniature dei manoscritti musicali, sia per identificare comuni tendenze culturali coi musicisti e i letterati nei rapporti di committenza), sia sulla raccolta di elementi storico-biografici pertinenti al ruolo degli ordini religiosi sullo sviluppo della pratica polifonica e della cultura ad essa sottesa, con peculiare accento sulla formazione retorica e erudita dei suoi componenti, riallacciandosi infine a quella tradizione di musica non scritta, di cui le pratiche e le occasioni di esecuzione portano agli usi di un’intera municipalità che canta all’ombra “del Battista di gloria”.

Contatto email

giovanni.cantarini@gmail.com

Links

Pagina personale