• Andreani Veronica

    Scuola Normale Superiore di Pisa, Classe di Scienze umane

  • Belmonte Carmen

    Università di Udine, Kunsthistorisches Institut in Florenz - Max-Planck-Institut

  • Berardocco Virgilio

    Università della Svizzera italiana, Istituto di storia e teoria dell'arte e dell'architettura

  • Bernasconi Evelina

    Università della Svizzera italiana, Istituto di studi italiani

  • Campeggiani Ida

    Scuola Normale Superiore di Pisa, Classe di Scienze umane

  • Cantarini Giovanni

    Universität Basel, Musikwissenschaftliches Seminar

  • Cappelletti Irene

    Università della Svizzera italiana, Istituto di studi italiani

  • Cauzzi Chiara

    Università della Svizzera italiana, Istituto di studi italiani

  • Comisso Irene

    Università della Svizzera italiana, Istituto di studi italiani

  • Conti Giuseppe

    Universität Basel, Musikwissenschaftliches Seminar

  • Corcione Riccardo

    Università della Svizzera italiana, Istituto di studi italiani

  • De Cicco Dario

    Université de Genève, Università di Pavia, Facoltà di Musicologia di Cremona

  • Di Benedetto Sergio

    Università della Svizzera italiana, Istituto di studi italiani

  • Duvia Cesare

    Università della Svizzera italiana, Istituto di studi italiani

  • Emelianova Irina

    Università della Svizzera italiana, Istituto di storia e teoria dell’arte e dell’architettura

  • Farafonova Daria

    Università della Svizzera italiana, Istituto di studi italiani

  • Fasano Alberta

    Università della Svizzera italiana, Istituto di studi italiani

  • Franzoni Jessica

    Universität Bern, Institut für Italienische Sprache und Literatur

  • Frigerio Sveva

    Université de Genève, Département des langues et des littératures romanes, Unité d’italien

  • Galli Francesca

    Università della Svizzera italiana, Istituto di studi italiani

  • Giudici Laura

    Université de Fribourg, Histoire de l’art des temps modernes

  • Holler Theresa

    Humboldt-Universität zu Berlin, Kunsthistorisches Institut in Florenz - Max-Planck-Institut

  • Lazzarini Andrea

    Scuola Normale Superiore di Pisa, Classe di Scienze umane

  • Lurati Patricia

    Universität Zürich, Kunsthistorisches Institut

  • Moizi Mirko

    Università della Svizzera italiana, Istituto di storia e teoria dell’arte e dell’architettura

  • Musi Elena

    Università della Svizzera italiana, Istituto di studi italiani

  • Pellizzato Giulia

    Università della Svizzera italiana, Istituto di studi italiani

  • Piffaretti Valentina

    Universität Bern, Institut für Italienische Sprache und Literatur

  • Rossari Cecilia

    Université de Genève, Département des langues et des littératures romanes, Unité d’italien

  • Ruga Maria Saveria

    Università di Pisa, Kunsthistorisches Institut in Florenz - Max-Planck-Institut

  • Saltamacchia Francesca

    Università della Svizzera italiana, Istituto di studi italiani

  • Sermini Sara

    Università della Svizzera italiana, Istituto di studi italiani

  • Sykes Louise

    Université de Genève, Université de Fribourg

  • Tempestini Sonia

    Università della Svizzera italiana, Istituto di studi italiani

  • Theler Pierre-Yves

    Université de Fribourg, Histoire de l’art des temps modernes

  • Trentini Matteo

    Università della Svizzera italiana, Istituto di storia e teoria dell’arte e dell’architettura

  • Wagner Filine

    Universität Zürich, Kunsthistorisches Institut

  • Westermann Simone

    Universität Zürich, Kunsthistorisches Institut

Sveva Frigerio

Université de Genève, Département des langues et des littératures romanes, Unité d’italien

Durata del progetto:

dal 2011 al 2015

Relatore/i - Relatrice/i:

Emilio Manzotti

Progetto:

Linguistica della nota. Strategie metatestuali autoriali e allografe

Il lavoro si colloca nell’ambito della linguistica testuale e si propone di esaminare alcune modalità di commento autoriale e allografo posto all’interno del testo e ai suoi margini.

La problematica, collocata nel quadro delle relazioni transtestuali, è introdotta attraverso una riflessione relativa alla terminologia e una panoramica delle manifestazioni di questo fenomeno e degli studi ad esso relativi, cui seguono una proposta di classificazione delle diverse configurazioni metatestuali secondo il grado di integrazione al testo principale e alcune osservazioni sulle modalità di impiego della nota (sul piano tipografico, sintattico, semantico, pragmatico); in particolare sono esaminati i tratti comuni alle note a piè di pagina e ai loro corrispettivi interni al testo, e i procedimenti utilizzati per l’inserimento nei due luoghi.

Per quanto riguarda i generi considerati all’interno del lavoro e il tipo di note che vi si accostano, si cerca di fornire un quadro globale delle combinazioni realizzabili, mettendo in luce le affinità e le differenze più significative fra le varie manifestazioni. Le note alla saggistica sono utili per delineare un quadro delle funzioni della nota parzialmente applicabile anche alla letteratura, pur con le specificità proprie di quest’ultima. Ci si occupa in maniera più approfondita delle note autoriali alla narrativa e alla poesia e delle note allografe ai testi poetici.

Contatto email

sveva.frigerio@unige.ch

Links

Pagina personale